Image Alt

Brick Costruzioni

10 CONSIGLI PER UN USO EFFICIENTE DEI CLIMATIZZATORI

Ormai ci siamo, l’estate è arrivata e il nostro primo pensiero sono i condizionatori. Ma sappiamo bene come utilizzarli? In che modo rinfrescare l’ambiente senza raggiungere temperature polari (con conseguenti raffreddori estivi) ed evitando sprechi di energia che finiranno tutti in bolletta?

Ecco 10 consigli pratici pubblicati da ENEA, per indirizzarvi in questi mesi estivi a un uso efficiente dei climatizzatori.

1. Il primo e il più importante, perché si parte dal principio, ovvero dall’acquisto. Se vogliamo usare l’aria condizionata in maniera efficiente, allora dobbiamo comprare un condizionatore che abbia una classe energetica che riduca i consumi. Meglio se A, meglio ancora se superiore.

2. Preferite gli inverter
Cos’è la tecnologia inverter? È un dispositivo elettronico che varia la frequenza della corrente di alimentazione e quindi la velocità di rotazione di un motore elettrico. Questo comporta meno rumore, più velocità e minori consumi. I condizionatori dotati di questa tecnologia adeguano la potenza all’effettiva necessità e quindi lavorano in maniera efficiente.

3. Approfittate degli incentivi
Basta tenere d’occhio gli aggiornamenti sugli incentivi: ad esempio siete a conoscenza dell’Ecobonus? Per l’acquisto di una pompa di calore, se destinata a sostituire integralmente o parzialmente il vecchio impianto termico, l’IRPEF detrarrà fino al 31 dicembre 2016, il 65% del costo. Anche il Conto Termico è un incentivo che varia in funzione della dimensione dell’impianto ed è un buon modo per risparmiare.

4. Attenzione alla posizione
Per un uso efficiente dei climatizzatori, è importante collocarli nella parte alta di una parete. Questo perché l’aria fredda tende a scendere e si mescola più facilmente con quella calda che invece tende a salire. Sconsigliatissimo mettere il condizionatore dietro tende o divani, perché l’effetto barriera bloccherà la diffusione dell’aria fresca.

5. Attenzione a non raffreddare troppo l’ambiente
Non esagerate con la temperatura. Un climatizzatore fa il suo dovere già con due o tre gradi in meno rispetto a quelli esterni. Spesso basta solo attivare la funzione “deumidificatore” per provare sollievo dall’afa estiva, perché è proprio l’umidità nell’aria che ci fa percepire una temperatura più alta di quella che effettivamente c’è.

6. Ogni stanza ha bisogno del suo condizionatore
Un uso efficiente dei climatizzatori è incompatibile con l’idea di acquistare un dispositivo più potente e di posizionarlo in una zona della casa di passaggio con la speranza di rinfrescare tutta l’abitazione. L’unico risultato sarà la temperatura polare in corridoio e un caldo insopportabile nel resto delle stanze.

7. Non lasciate porte e finestre aperte
Un consiglio banale ma utilissimo: l’aria calda non entra, quella fredda non esce. Non scordatelo mai o il condizionatore lavorerà a vuoto.

8. Coibentate i tubi del circuito refrigerante all’esterno dell’abitazione
Bisogna fare molta attenzione a non esporre né i tubi né la parte esterna del climatizzatore, direttamente al sole. Le alte temperature potrebbero danneggiarli e richiedere manutenzione prima del necessario.

9. Usate il timer e la funzione “notte”
I tempi di accensione (e quindi anche i consumi) degli apparecchi saranno ridotti al minimo, soprattutto se rischiate di uscire dalla stanza dimenticando il climatizzatore acceso.

10. Occhio alla pulizia e alla corretta manutenzione
Importantissima per la nostra salute e non solo per l’uso efficiente dei climatizzatori, è la manutenzione dell’impianto. In particolare i filtri dell’aria e le ventole devono essere puliti alla prima accensione stagionale e poi ancora ogni due settimane, perché è facile che si annidino muffe e batteri dannosi per noi. Se sono deteriorati, vanno invece sostituiti. È bene inoltre, controllare la tenuta del circuito del gas.

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor