Image Alt

Brick Costruzioni

4 CONSIGLI PER ARREDARE UN MONOLOCALE

Compiere un passo importante come lasciare casa dei genitori per andare a vivere da soli o in convivenza, non è facile, soprattutto in termini economici. Spesso una ricerca estenuante porta a trovare situazioni abitative inaspettate che però, non è detto che siano necessariamente negative. È il caso del monolocale che, pur rappresentando uno spazio ristretto, se arredato a dovere, si trasforma in una perfetta casa dolce casa. Vediamo insieme 4 consigli per arredare un monolocale al meglio.

La divisione degli ambienti

Non è facile dividere zona giorno e zona notte quando lo spazio è davvero poco eppure non è impossibile. A volte può bastare anche una scelta di colori azzeccata sulle pareti e l’abitazione acquista una suddivisione percettiva che aiuta a dividere gli ambienti di casa anche in un monolocale. Attenzione però, alla scelta dei colori: mai troppo scuri o renderanno l’ambiente soffocante, al contrario colori chiari conferiscono luminosità e spaziosità. Là dove è possibile, sono i complementi di arredo a fare la differenza: una libreria a doppia funzione da entrambi i lati può dividere la zona giorno dalla notte, oltre a essere un ottimo elemento utile per contenere libri, oggetti, ecc.

La zona giorno: funzionale ed elegante

Come fare a mantenere ordine ed eleganza quando nel nostro ambiente devono coesistere cucina, sala da pranzo e zona notte? Bastano pochi accorgimenti e un arredamento studiato. Un esempio? Le cucine monoblocco sono una soluzione perfetta per un monolocale. Si tratta di cucine pratiche e funzionali che raccolgono insieme tutti gli strumenti per cuocere, lavare e contenere il cibo. In questo modo si recupera spazio oltre ad avere un arredamento di design in casa. Le cucine monoblocco, infatti, sono studiate per essere anche belle oltre che pratiche. Le linee semplici permettono di inserirle in qualunque ambiente. Alcune sono anche studiate per far scomparire fornello e lavelli così che all’esterno non si veda che un elegante mobile di arredamento.

La zona notte: pratica e accogliente

Tra i nostri consigli per arredare un monolocale non possiamo non parlare della zona notte. Il letto è il nostro rifugio più amato perciò l’area in cui dormiamo ogni notte deve essere rilassante e accogliente. Dividere la zona giorno da quella notte con arredamenti come una libreria, può ad esempio, assicurare maggiore privacy agli inquilini durante il riposo. Se non c’è lo spazio per un letto tradizionale, le soluzioni sono tantissime: si può scegliere un letto a scomparsa, che di giorno appare come un pezzo dell’armadio, oppure il classico divano-letto, che diventa per l’occorrenza anche un angolo relax per guardare la tv o il posto perfetto per accogliere gli ospiti.

Luce naturale e illuminazione: diversa a seconda delle zone

Uno dei consigli per arredare un monolocale è di fare molta attenzione all’illuminazione artificiale oltre che a quella naturale. Come abbiamo già detto, colori chiari risaltano la luce sia che questa provenga dalle finestre che da una lampadina. Attenzione quando parliamo di luce naturale, alla scelta delle tende che non soltanto determinano l’arredamento del monolocale ma se scelte con cura, non tolgono luce all’ambiente. Anche la scelta delle luci è fondamentale: è importante creare una corretta illuminazione, soprattutto in zone come la cucina, magari con faretti e strisce di LED, mentre per la zona notte, dove si cerca la discrezione, meglio prediligere lampade da terra, faretti bidirezionali o applique per pareti verticali.

Hai trovato utili questi consigli per arredare un monolocale? Se hai bisogno di aiuto da Brick Costruzioni puoi trovare anche professionisti specializzati nell’arredamento degli interni. Contattaci!

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor