Image Alt

Brick Costruzioni

CAMINI E STUFE A LEGNA: TRA PIACERE ESTETICO E FUNZIONALITÀ

Con l’inverno sempre più incombente non possiamo non parlare di una fonte di calore dal fascino intramontabile: si tratta di camini e stufe a legna.

In casa devono costituire sia un elemento di arredo che uno strumento funzionale per garantire calore e andare magari a compensare il riscaldamento classico. In questo modo si garantiscono maggiori risparmi in termini di consumi, perché camini e stufe a legna, sono una fonte di energia a bassissimo costo.

Il camino in legna è composto da parti diverse. Innanzitutto dal focolare, che è il cuore del caminetto perché è qui che avviene la combustione. Può essere in muratura o prefabbricato, rivestito di ghisa o di altri materiali che resistono alle alte temperature, e funziona per convenzione, nel senso che il calore si diffonde nell’aria attraverso flussi naturali oppure con ventilatori elettrici (convenzione forzata).

Sotto il focolare vi sono la griglia che sostiene la legna e il cassetto che contiene la cenere. Sopra c’è la cappa che raccoglie i fumi e li fa fuoriuscire in alto attraverso la canna fumaria e poi il comignolo.

Il camino è un complemento molto versatile perché può essere rivestito seguendo i gusti personali e soprattutto adattandosi al resto dell’arredamento. Un’abitazione più rustica prediligerà, ad esempio, la muratura, una casa elegante, invece il marmo; acciaio e ardesia, infine, per un ambiente moderno.

Anche il focolare può essere motivo di scelta. Se preferite la fiamma viva e usare il camino anche per cucinare, allora il focolare non potrà che essere aperto. Se il vostro obiettivo, invece, è di usare il camino principalmente per scaldare gli ambienti, potreste scegliere un focolare chiuso.

I camini a focolare chiuso permettono rendimenti termici migliori rispetto a quelli a focolare aperto, che tendono a disperdere il calore. Avendo lo sportello chiuso non solo avrete una maggiore sicurezza, ma l’80% del calore sarà sfruttato per irradiarsi anche nelle altre stanze con un’autonomia anche di 10 ore. Caratteristiche simili, le hanno le stufe, altra soluzione che garantisce gusto estetico a una grande funzionalità. Le stufe hanno bisogno di minore manutenzione rispetto ai camini e permettono la bellezza di avere un focolare domestico con la possibilità di canalizzare il calore negli altri ambienti di casa, anche attraverso i termosifoni o per generare acqua calda.

Le stufe a legna, inoltre, consumano pochissimo proprio perché si servono del legno per bruciare e hanno un rendimento dell’84%, più alto anche di una stufa tradizionale.

Camini e stufe a legna sono dunque, un ottimo modo per coniugare stile e funzionalità, un binomio da non sottovalutare. Hai bisogno di creare un impianto di riscaldamento collegato a camini e stufe a legna? Noi possiamo aiutarti.

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor