Blog

Una casa stampata in 3d? Oggi è possibile!

Per le famiglie che ai giorni nostri hanno difficoltà di pagare il mutuo la casa stampata in 3d potrebbe essere la soluzione ideale.

I bassi costi di realizzazione, i tempi veloci di costruzione, l’efficienza energetica sono alcuni punti di forza per progettare la casa stampata in 3d. Con questo metodo si potranno costruire case destinate a popolazioni colpite da calamità naturali. Una comodità non da poco se pensiamo ad edifici dai prezzi ragionevoli e belli da vedere: la casa stampata in 3d non è un viaggio nella fantasia ma un sogno che è ormai diventato realtà.

L’intera abitazione della casta stampata in 3d ha tutto quello che serve come un comune appartamento: zona giorno, zona notte, bagno, camere da letto e cucina. Oggi con l’uso della tecnologia e dei materiali naturali del territorio è realmente possibile costruire abitazioni eco-sostenibili.

Una casa stampata in 3d si può costruire in circa 2-3 settimane ed è a basso impatto ambientale in quanto sfrutta la massa termica dei materiali per mantenere la temperatura interna costante e mite tutto l’anno e può essere demolita oppure spostata come si desidera.

Per la casa stampata in 3d importante è stato lo sviluppo delle formulazione cementizia protetta da brevetto in quanto la tecnologia con cui si è creato il materiale permette di avere le caratteristiche di miscelazione e al tempo stesso sostenere il primo e i successivi strati depositati che, durante il processo di stampa, vengono posizionati uno sopra l’altro.

Con la casa stampa in 3d nasce un nuovo linguaggio dell’”abitare”.

Comments are closed.