Image Alt

Brick Costruzioni

CONSIGLI PER DIVIDERE GLI AMBIENTI DI CASA

Può capitare a volte che acquistando una nuova abitazione, ci si trovi nella situazione di poter scegliere come dividere gli ambienti di casa. Sia per chi ha già le idee ben chiare che per coloro che non sono convinti del tutto, ci sono delle regole fondamentali che devono essere seguite a livello burocratico o c’è il rischio che il progetto venga respinto.

Secondo la legge, ogni abitante di un’abitazione dovrebbe avere 14 mq a testa per i primi 4 abitanti e 10 mq in più a testa per i successivi, quindi per una famiglia di quattro persone, la metratura minima deve essere di 56 mq. Per una persona sola, invece, la metratura concessa è di minimo 28 mq, per due persone almeno 38 mq.

Ci sono imposizioni anche per la grandezza delle stanze: le camere da letto matrimoniali o doppie, devono essere grandi almeno 14 mq, quelle singole 9 mq. Sono 14 mq minimi anche per le stanze della zona giorno, in particolare per il soggiorno.

Un dettaglio importante da tenere in considerazione, se ci accingiamo a dividere gli ambienti di casa, è che camere da letto, soggiorno e cucina devono avere obbligatoriamente una finestra apribile: numero e grandezza delle finestre dipendono dalla superficie della stanza, dal ricambio d’aria e dall’illuminazione. Nel bagno non è obbligatoria la finestra ma in ogni caso va installato un sistema di circolazione d’aria forzato.

Spesso può capitare una situazione diversa, dalla divisione radicale della casa. Magari la nostra abitazione ha già le stanze separate ma la zona giorno è composta da un unico ambiente. In questo caso c’è la necessità di studiare l’arredamento prima di dividere gli ambienti di casa, perché costruire dei muri appesantirebbe troppo l’ambiente e magari toglierebbe luce là dove invece è necessaria.

Un buon esperto in questo campo potrà aiutarvi sicuramente a trovare la soluzione perfetta per voi. Ad esempio, per dividere l’ingresso dal soggiorno, si può creare un corridoio posizionando una libreria bifronte, che diventerebbe non soltanto un divisorio intelligente che mantiene inalterata l’illuminazione ma anche un elemento utile per raccogliere libri e oggetti.

Ancora, un’isola posizionata tra la cucina e la sala da pranzo, sarebbe l’ideale per dividere gli ambienti di casa che sono più in vista: i fornelli e il lavello sono così meno visibili e il senso di ordine aumenterebbe.

Hai bisogno anche tu di dividere gli ambienti di casa? Cerchi una ditta specializzata per creare stanze o di un arredatore professionista per decidere quali soluzioni possono rendere la tua casa, un luogo perfetto? Noi siamo qui per te!

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor