Image Alt

Brick Costruzioni

Bonus verde, l'identikit dell'agevolazione fiscale.

Bonus verde, identikit dell’agevolazione

Vivere immersi nella natura fa bene al corpo e allo spirito, lo dice la scienza e lo dice anche la nostra salute: a contatto con spazi verdi e piante, migliorano infatti i livelli vitalità, serenità e benessere. E se non sempre ci si può concedere una passeggiata in campagna, ecco che poter disporre di spazi verdi curati, sicuri e in buono stato, all’esterno delle nostre abitazioni, diventa una preziosa risorsa da sfruttare.

A contribuire alla manutenzione di spazi come giardini, balconi e terrazzi, privati o condominiali, ci pensa il Bonus Verde, una particolare agevolazione fiscale già varata nella passata Manovra e ora prorogata per tutto il 2020.

Nello specifico sono ammessi a ricevere la detrazione fiscale prevista dal Bonus Verde tutti coloro che mettono in atto lavori di recupero, restauro, miglioramento e valorizzazione di spazi verdi e all’aperto, privati o condominiali.

Sono comprese dunque le opere di riqualificazione delle aree verdi condominiali o private, magari prima incolte o abbandonate; la sistemazione di giardini privati attraverso l’installazione di impianti di irrigazione o la piantumazione di nuovi alberi e arbusti; la sistemazione di balconi e terrazzi e il recupero del verde storico.

Rientrano nel Bonus Verde anche le coperture verdi che vengono installate nelle aree scoperte e la creazione di giardini pensili.

L’importo massimo di detrazione ottenibile è di 1800 euro (36% di 5000) e non è altro che uno sconto fiscale IRPEF che potrà essere detratto dalla propria dichiarazione dei redditi, ripartito in 10 quote annuali, tutte di pari importo. Nel caso in cui invece i lavori relativi alla riqualificazione e al miglioramento degli spazi verdi esterni riguardino un condominio, allora la detrazione potrà arrivare fino ad un massimo di 5.000 euro per singola unità immobiliare.

Altre condizioni imprescindibili per poter usufruire del Bonus Verde sono la proprietà dell’immobile sul quale devono essere realizzati gli interventi e il pagamento degli stessi attraverso metodi tracciabili che dimostrino l’importo effettivamente sostenuto.

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor