Image Alt

Brick Costruzioni

EDIFICI A ENERGIA ZERO NEL 2050: IL GREEN BUILDING COUNCIL SCOMMETTE SUL FUTURO

Il Green Building Council ha annunciato il suo progetto ambizioso: trasformare il 100% degli edifici a energia zero entro il 2050. Cosa significa? Una struttura a energia zero possiede un’altissima prestazione energetica ma con un fabbisogno nullo, perché le fonti rinnovabili prodotte all’interno di ogni sistema, coprono tale fabbisogno.

Quindi, secondo il Green Building Council, entro il 2050 avremo il 100% degli edifici a energia zero, in tutto il mondo. Un progetto ambizioso che intende eliminare 84 gigatonnellate di CO2 nei prossimi 35 anni e che vede partecipare al progetto anche paesi come l’India e il Brasile. La scommessa dell’organo mondiale della bioarchitettura non nasce a caso: lo scorso dicembre l’accordo sul clima di Parigi ha messo in luce la necessità di un intervento sostanziale per contrastare i cambiamenti climatici del nostro tempo che peggioreranno con gli anni a venire. È per questo che, secondo il GBC, già entro il 2030 le strutture di nuova costruzione dovranno essere interamente edifici a energia zero e tutti gli immobili interessati da interventi di restauro profondi, dovranno essere modificati per essere in linea con le caratteristiche interessate dal progetto.

Vediamo adesso quali sono. Innanzitutto parliamo di uso di materiali sostenibili come gli isolanti vegetali (abbiamo già parlato della canapa) e dell’installazione di aree di verde o di dispositivi schermanti che in questo modo riducono i carichi termici e aumentano le prestazioni energetiche. Si utilizzano quasi esclusivamente fonti energetiche rinnovabili, da utilizzare al massimo delle potenzialità. Le strutture diventano dei sistemi unici che generano e raccolgono energia, risultando efficienti e soprattutto a impatto zero sull’ambiente.

Al progetto al momento hanno aderito Australia, Brasile, Canada, Germania, India, Olanda, Sudafrica e Svezia ma la prospettiva è che anche altri stati decidano di ridurre le emissioni di CO2 relative al settore edilizio. Gli stati si impegnano inoltre, a fornire certificazioni per gli edifici a energia zero e dare assistenza ai professionisti del settore perché siano formati sull’argomento.

Sei interessato anche tu a rendere il tuo immobile a energia zero? Contattaci per avere maggiori informazioni.

d
Sed ut perspiclatis unde olnis iste errorbe ccusantium lorem ipsum dolor